Collaborare per Crescere

Nel progetto SIMPLOIL il concetto di riciclo riguarda non solo la trasformazione del rifiuto in materia riutilizzabile, ma la trasformazione del processo di riciclo in una vera filiera eco-sostenibile.

Con le Istituzioni per i Cittadini

SIMPLOIL stipula convenzioni e contratti per il ritiro dell'olio vegetale esausto presso Soggetti privati e pubblici. Nei Comuni dove proponiamo il servizio è nostra cura adoperarci affinchè un crescente numero di cittadini interpreti il riciclo come sviluppo - non solo inevitabile necessità - e lo pratichi come intelligente abitudine - non solo fastidiosa costrizione.
Per questo collaboriamo con gli Amministratori locali interessati all'educazione ambientale, pronti a presentarci direttamente ai cittadini ed informarli e con gli Amministratori dei Condomini per portare rapidamente il servizio alle porte dell'utenza domestica.

SCOPRI LA NOSTRA SOLUZIONE PER LE UTENZE DOMESTICHE

Con le Aziende per la Qualità

SIMPLOIL ha una missione: incrementare un servizio innovativo, migliorandone la semplicità e la sostenibilità. Affinchè queste caratteristiche indispensabili vengano conservate ed accresciute nel tempo è necessaria una scelta attenta dei prodotti e dei processi utilizzati. Per questo SIMPLOIL è interessata a costruire una rete di aziende che abbiano proposte di prodotti/processi innovativi e sostenibili. SIMPLOIL effettua servizio di stoccaggio presso il proprio impianto per i Raccoglitori in conto terzi, specialmente se dotati di automezzi ecologici.

SCOPRI LE NOSTRE PROPOSTE PER LE AZIENDE

Con la Ricerca per il Futuro

SIMPLOIL crede che realizzare l'equilibrio tra le necessità dell'Uomo e quelle dell'Ambiente sia la vera sfida da affrontare adesso per un futuro vivibile e non necessariamente recessivo. E per passare dalle parole ai fatti serve un impegno concreto, tra aziende e ricerca, fatto di risorse, idee nuove e lungimiranti. Nella nostra compagine ci sono forze che dialogano costantemente con il mondo scientifico e tecnico per realizzare una nuova filiera che metta il risparmio delle risorse idriche in primo piano. Servono persone qualificate e cambiamenti strutturali. In una parola, ciò che chiamiamo Progresso.